Archivi categoria: Hyper-V

RDCMan v 2.7 – Connect to VM Console

Con la nuova versione del Remote Desktop Connection Manager (RDCMan) è stata introdotta la nuova feature che permette di collegarsi direttamente alla console di una Virtual Machine virtualizzata su Hyper-V.

Il download di RDCMan v 2.7 è disponibile qui.

Ecco com fare.

1 – Recuperare l’ID della VM tramite Powershell
Get-VM “VM_Name” | Select ID

get-vm_id

 

 

2 – Configurare la connessione alla VM in RDCM

rdcm_config

 

 

 

Risultato:

VM-console

Hyper-V: Windows Virtual Machine object in Active Directory

ServiceConnectionPointQuando viene joinata una virtual machine Hyper-V al dominio, il servizio “Hyper-V Heartbeat Service” crea in Active Directory un Service Connection Point (SCP) sotto al relativo Computer Account denominato “Windows Virtual Machine“.

Questo oggetto è utilizzabile per identificare le macchine Hyper-V dalle altre macchine fisiche e/o virtualizzate da altri virtualizzatori. Nel caso l’oggetto SCP venga cancellato, il servizio “Hyper-V Heartbeat Service” provvederà a ricrearlo al riavvio della macchina o al riavvio del servizio. Infatti, tutte le volte che il servizio parte esegue un check sull’esistenza dell’oggetto SCP, ricreandolo nel caso non sia presente.
Esempio di utilizzo dell’oggetto “Windows Virtual Machine” per trovare tutte le virtual machine Hyper-V joinate al dominio:
   Get-ADObject -Filter {objectClass -eq ‘serviceConnectionPoint’ -and Name -eq ‘Windows Virtual Machine’}

Per maggiori informazioni cliccare qua

Cluster Hyper-V – Monitoring Virtual Machine Storage Migration

Effettuando il “Virtual Machine Storage Migration“, dalla console del cluster viene evidenziato l’evento “Starting virtual machine storage migration…” ma poi pare che rimanga in pending.

Per monitorare lo stato della migrazione occorre aprire la console “Hyper-V Manager“…

Script Powershell – Report farm Hyper-V

HyperV_logoMi occorreva uno script che restituisse lo stato dei volumi configurati in un cluster Hyper-V.

Mi sono imbattuto in questo simpatico script che oltre a fare quello che cercavo, invia tramite e-mail un report dettagliato in HTML sulla farm Hyper-V.
Tra le varie voci del report:

VM Name
Up-Time
Integration Component Version
Clustered or Not
No of vProcessors
StartUp Memory
Minimum Memory
Maximum Memory
Average Memory (If Resource Metering is enabled)
vDisk1-Storage (CSV Volume or Local Drive Letter)
VHDX – Disk 1 – Allocated Size
VHDX – Disk 1 – Actual Usage
Disk Fragmentation
vDisk2-Storage (CSV Volume or Local Drive Letter)
VHDX – Disk 2 – Allocated Size
VHDX – Disk 2 – Actual Usage
Disk Fragmentation
Type of Disk – VHD or VHDX
vNIC – Legacy or Synthetic
Date – First Snapshot created

Screenshot: Storage Report

Reference: http://insidevirtualization.com/hyperv3/hyper-v-dashboard-v-3-3-released/

Microsoft Virtual Machine Converter 3.0

Per eseguire dei P2V o V2V su ambienti Hyper-V o Azure è stato rilasciato il nuovo Microsoft Virtual Machine Converter 3.0.

Tra le varie feature:

  • V2V da vSphere (compresa la disinstallazione dei VmTools)
  • Supportati i sistemi operativi Windows 2012/2012R2/8/8.1
  • Upload dei dischi convertiti direttamente su Azure

Download ed informazioni disponibili al seguente indirizzo: http://www.microsoft.com/en-us/download/details.aspx?id=42497

 

 

Android 4.4 virtualizzato su Hyper-V

Per virtualizzare Android su Windows ho trovato diverse soluzioni preconfezionate come BlueStacks… ma non mi ispiravano. Ho deciso quindi di virtualizzare direttamente Android sulla mia macchina con Windows 8.1 tramite Hyper-V.

Eccome come procedere.

Download della ISO Android da http://www.android-x86.org/releases/releasenote-4-4-rc2

  • Creazione di una nuova VM in Hyper-V. Io ho utilizzato i seguenti parametri:
  • Generazione 1
  • Memoria: 2048 (in modalità Dynamic Memory)
  • CPU: 1 e NUMA: Maxinum number of processor: 1
  • Hard Disk: 8 GB
  • Rete: deve accedere ad inernet, quindi configurarla sul Virtual Switch di tipo “External

 

Seguite le istruzioni che trovate al seguente http://luisrato.azurewebsites.net/2014/06/30/how-to-install-android-x86-4-4-rc2-on-hyper-v-part-1-install/
Tenete conto che quando andate ad immettere i comandi la tastiera configurata è quella americana! 😉

Rispetto al link sopra, ho dovuto modificare i parametri di configurazione della VM, altrimenti mi si bloccava in fase di boot…

Risultato finale:

Andoid Su Hyper-V

Andoid 4.4 virtualizzato su Hyper-V

Buon divertimento. 🙂